Ecomafia: Realacci, legge ecoreati unicum e orgoglio Italia

Ecomafia: Realacci, legge ecoreati unicum e orgoglio Italia Illegalita' ambientale puo' essere battuta da alleanza 'pulita'

''La legge sugli ecoreati fa onore all'Italia e rappresenta un unicum in Europa. Questa legge fondamentale per il Paese sta funzionando bene e comincia a dare i primi frutti: i numeri del rapporto Ecomafia di Legambiente dicono che nel 2016 gli arresti per i reati ambientali sono cresciuti del 20% mentre i reati sono scesi del 7%. Il segnale al Paese contro l'illegalita' e' arrivato forte e chiaro. Un risultato che non ci deve far abbassare la guardia vista la gravita' e l'impatto ambientale, economico e sociale degli ecoreati''. Lo afferma il presidente della commissione Ambiente alla Camera Ermete Realacci (tra l'altro primo firmatario di quella legge) in occasione della presentazione del rapporto 'Ecomafia 2017' di Legambiente. ''L'illegalita' in campo ambientale e le ecomafie possono essere battute da un'alleanza tra istituzioni, societa' civile, buona politica ed economia pulita - osserva Realacci - l'importante e' procedere su questa strada dando piena applicazione alla legge di riforma delle Agenzie ambientali e semplificando le norme per chi percorre la via della green economy e dell'economia circolare''. Per questo ''mi auguro venga approvata quanto prima la mia proposta di legge che vieta l'uso delle microplastiche nei cosmetici. L'inquinamento marino da plastica e microplastiche e' infatti uno piu' pericolosi e frequenti per mari e oceani del pianeta''. Il testo del provvedimento proibisce, a partire dal primo gennaio 2020, la produzione e la messa in commercio di cosmetici contenenti microplastiche; e' stata approvata all'unanimita' lo scorso 26 ottobre dalla Camera, e da allora e' al Senato. (ANSA)