Expo. Cenni (PD): per nutrire pianeta cibo sia chiave cambiamento


Per nutrire il pianeta servono prima di tutto consapevolezza e mutamenti profondi, serve un cambio di paradigma che investa comportamenti individuali, imprese e decisori politici, serve investire sulle donne.
Per nutrire il pianeta occorre fare del cibo la chiave di volta del cambiamento. Lo dice Susanna Cenni, deputata del Pd e membro della commissione Agricoltura, che ha scelto oggi per illustrare in Aula alla Camera la mozione del Gruppo Pd sulla Carta di Milano, ''una sorta di Protocollo di Kyoto per il cibo che sara' una delle piu' significative eredita' dell'Expo milanese''. Per Cenni, ''con la Carta di Milano il cibo puo' aiutarci a investire in sostenibilita', ambiente, difesa del suolo, salute, educazione, cultura, economia, diritti, in una nuova pace nel Mediterraneo. La sfida e' altissima ma accoglierla e' imprescindibile per arrivare a un patto che produca davvero quel cambiamento necessario che tutti invocano: garantire l'accesso al cibo per tutto il pianeta. Questa e' la Carta di Milano che vogliamo, una carta di responsabilita' e impegni concreti e misurabili che mettano al centro questioni imprescindibili come il diritto al cibo, lo spreco alimentare, la sicurezza dei prodotti''. Per questo, ''con la mozione di oggi e con tutti gli altri atti che produrremo nelle commissioni e i contributi che a vario titolo porteremo nei dibattiti e negli incontri dentro al contenitore Expo, siamo a chiedere al nostro Governo un impegno a lavorare per cambiarlo sul serio questo paradigma, perche' attraverso un modo nuovo di mettere al centro l'alimentazione del mondo si possono definire nuovi orizzonti di crescita, di dignita' e di pace'', conclude la deputata Pd.
(DIRE)