Colosseo chiuso: Braga(Pd),non abusare dei diritti sindacali


Dopo lo sgradevole episodio di oggi accaduto al Colosseo e in altre importantissime aree e musei archeologici di Roma, chiusi per assemblea sindacale senza il dovuto preavviso, e' giusta e pienamente condivisibile la proposta del Ministro Franceschini e del premier Renzi di inserire "i musei e altri luoghi di cultura aperti al pubblico" nell'elenco dei servizi pubblici essenziali. Applicando cosi' lo specifico quadro normativo previsto": cosi' Chiara Braga, deputata e responsabile nazionale Ambiente del Partito Democratico, commentando la chiusura del Colosseo e di altri aree archeologiche a Roma per assemblea sindacale dei lavoratori. "E' necessario - aggiunge - oltre ad un po' di buon senso e di amore per l'Italia ai quali peraltro gia' qualche tempo fa il Ministro Franceschini si era richiamato, utilizzare legittimi diritti sindacali all'interno di un quadro normativo certo e rigoroso per evitare di danni economici e di immagine al nostro Paese. L'episodio di stamattina con le file di turisti fuori dall'Anfiteatro Flavio senza alcuna informazione sta purtroppo facendo il giro del mondo: in un momento in cui l'Italia desta molto interesse per l'Expo di Milano e l'imminente Giubileo a Roma.
(ANSA)