Trivelle, Realacci: non ha senso oggi cercare petrolio nei nostri mari

Con il petrolio a meno di 50 dollari al barile e la prospettiva di ulteriori ribassi non ha alcun senso cercarlo nei nostri mari.

Anche con le garanzie ambientali migliori che sono offerte dalla legislazione italiana non è nell'interesse del Paese. Forse verrà un futuro in cui sarà necessario porsi il problema ma ora la cosa migliore è proporre una moratoria e mi auguro che il governo lo faccia. L'Italia non è un emirato petrolifero di serie B, ma un grande Paese manifatturiero che punta su qualità, innovazione, bellezza, green economy. Così Ermete Realacci, presidente della commissione Ambiente alla Camera, interviene sulla questione delle trivellazioni.
(Public Policy)