High Level Segment alla COP21-Chiara Braga 3

Terza giornata dell'High Level Segment alla COP21.
Giornata di lavoro del gruppo di negoziazione politica, con una bozza di testo resa nota in plenaria nel pomeriggio dal Presidente della Conferenza, il ministro francese Fabius, con l'impegno ribadito di approvare il testo entro venerdì. Un testo di 29 pagine, che non sarà la versione finale dell'accordo, nel quale restano aperti ancora alcuni punti decisivi, rappresentati da una serie di opzioni, uno su tutti quello dell'obiettivo del 2 o 1,5 gradi e delle opzioni di mitigazione. Le prossime ore saranno decisive per chiudere la negoziazione in tempo utile; ci sarà un incontro a livello europeo e poi tra tutte le delegazioni per arrivare entro venerdì al testo definitivo, scegliendo tra le diverse opzioni in campo. L'Europa - e l'Italia naturalmente - spingeranno per un accordo ambizioso (quindi preferibilmente per l'opzione di 1,5 gradi) che dia certezza su governance e su verifica e rendicontazione degli obiettivi fissati.Intanto anche oggi una serie di appuntamenti svolti con la delegazione italiana. L'incontro bilaterale con i rappresentanti del governo della Guinea Bissau; con il Ministero dell'Ambiente abbiamo ribadito al paese africano la nostra disponibilità ad un supporto tecnologico in particolare rispetto al problema dell'erosione costiera e poi il convegno promosso dalla Fondazione Enel e dall'Harvard Kennedy School sull'efficacia dei meccanismi di mercato nella valutazione degli impegni assunti in materia di emissioni. E per finire in serata il piacevole incontro con i nostri iscritti del Circolo PD di Parigi, una bella occasione di confronto sui temi ambientali e sulle aspettative della COP21. e scoprire, con un po' di emozione, che una bandiera del PD ti fa sentire a casa, anche a Parigi:)