Smog: Relacci, serve strategia non provvedimenti tampone


Il 27/1 audizione del ministro Delrio in commissione Ambiente
"Non possiamo aspettare la prossima emergenza smog per adottare provvedimenti tampone che hanno un'efficacia relativa, ma serve una strategia adeguata e condivisa che individui azioni di medio e lungo periodo". Lo afferma il presidente della Commissione Ambiente della Camera Ermete Realacci in vista dell'audizione, mercoledi' prossimo, del ministro delle Infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio su mobilita' sostenibile e lotta all'inquinamento, nell'ambito di un ciclo di audizioni deciso nelle scorse settimane. "E' necessario - spiega Realacci - potenziare il trasporto pubblico rispetto a quello privato, investendo sul ferro e in particolare sui treni pendolari, favorire lo spostamento delle merci dalla gomma alla rotaia e promuovere forme di trasporto a minore impatto, dalla mobilita' dolce all'auto elettrica e al car sharing, a partire dalla aree urbane. C'e' poi il grande capitolo dell'efficienza energetica degli edifici. Un'occasione per rilanciare l'edilizia di qualita' riducendo le emissioni inquinanti e le bollette delle famiglie e delle imprese. Il successo dell'ecobonus, cui spero segua quello del nuovo Conto Termico, e' un esempio dell'efficacia di questa politica anche in funzione anticiclica".
(ANSA).