Contatti

Contenuti del sito
Scrivi al webmaster

Segreteria
Scrivi alla segreteria

06 695321 (centralino)
320 4597710
dalle 9,30 alle 16,30

presso Sede PD
via Sant'Andrea delle Fratte 16
00187 Roma
 

FB Fans



Link a tema

Login

Acqua:Braga,emendamenti a ddl per tutela e gestione risorsa

Acqua:Braga,emendamenti a ddl per tutela e gestione risorsa Proposte di modifica, garantire accesso e servizio di qualita' Intervenire in modo organico sul quadro normativo del ciclo dell'acqua, guardando a tutela, pianificazione e gestione della risorsa idrica. Il tutto senza dimenticare l'esito del referendum del 2011. Questo lo spirito degli emendamenti presentati, oggi alla Camera, dalla responsabile Ambiente del Pd Chiara Braga per il ddl sull'acqua, in esame alla commissione Ambiente di Montecitorio. Obiettivo principale delle proposte di modifica e' riuscire a ''garantire a tutti i cittadini italiani l'accesso all'acqua'' offrendo ''un servizio di qualita''', e puntanto su ''un uso responsabile e sostenibile''. C'e' anche ''la necessita' di dare stabilita' al settore e di far fare investimenti fondamentali prima di tutto per i cittadini che hanno il diritto ad avere un servizio adeguato, compartecipando con la tariffa a loro carico''. Una delle sfiode e' ''dimostrare non con le affermazioni di principio ma con i fatti che esiste un pubblico virtuoso, in grado di fare investimenti, di chiudere procedure di infrazioni, di dare un servizio di qualita'''. Anche se potrebbe essere ''altrettanto sbagliato imporre una gestione pubblica, magari interrompendo processi virtuosi''. Tra le proposte avanzate anche quella di dare priorita' dell'affidamento diretto del servizio in favore di societa' interamente pubbliche; la necessita' di realizzare le opere per assicurare i livelli essenziali del servizio idrico integrato anche per superare le procedure di infrazione Ue. Vengono anche ricordati altri interventi normativa del governo Renzi sull'argomento, come per esempio lo Sblocca Italia  (organizzazione territoriale del servizio, piano d'ambito) oppure il Collegato Ambientale (toccando l'aspetto della tutela e della pianificazione della risorsa idrica (Fondo di garanzia  delle opere idriche, tariffa sociale).
(ANSA).