Tangenti:Braga (Pd), Maroni si dimetta

"Nella sanita' lombarda da Formigoni a Maroni, purtroppo, il ritornello e' sempre lo stesso: tangenti, esternalizzazioni a societa' "amiche", funzionari corrotti, turbative d'asta, liste d'attesa artificiosamente allungate e perfino prestazioni scadenti come tumori della bocca non diagnosticati e scambiati in regime privato come un fungo. Le giustificazioni e la presunta "arrabbiatura" del Presidente della giunta regionale della Lombardia Roberto Maroni nei confronti di uno dei suoi piu' stretti collaboratori, quale e' in effetti Fabio Rizzi, non reggono. Tanto che perfino Umberto Bossi teme che "anche Maroni sia compromesso". L'unica strada per riportare onorabilita' al governo regionale, falcidiato da  inchieste della magistratura recenti e non, e' quelle di ridare voce ai lombardi con le dimissioni di tutta la giunta. Sarebbe un estremo gesto di dignita' e rispetto verso i cittadini che stanno subendo uno spettacolo indegno e odioso perche' lucra illecitamente sulla salute delle persone". Lo dichiara Chiara Braga, deputata comasca e responsabile nazionale Ambiente del Partito Democratico.
(ANSA).