Contatti

Contenuti del sito
Scrivi al webmaster

Segreteria
Scrivi alla segreteria

06 695321 (centralino)
320 4597710
dalle 9,30 alle 16,30

presso Sede PD
via Sant'Andrea delle Fratte 16
00187 Roma
 

FB Fans



Link a tema

Login

Ambiente, Realacci: su infrazioni UE individuare responsabilità specifiche

C'è indubbiamente un miglioramento grazie all'azione del governo che ha portato a una diminuzione delle procedure; ma parliamo di penali che sono già costate oltre cento milioni di euro, mentre la sola Campania, e solo per infrazioni riguardanti irregolarità nello smaltimento dei rifiuti, deve centoventimila euro al giorno. Serve una responsabilizzazione di tutti, a partire dai cittadini ma, in particolare, delle Regioni inadempienti che sono la causa determinante dell'apertura dei casi. Credo sia giunto il momento di trovare dei meccanismi che individuino anche delle responsabilità specifiche e individuabili a fronte di danni che si scaricano sulla fiscalità generale e, quindi, sui cittadini". Lo afferma in una nota Ermete Realacci, presidente della commissione Ambiente alla Camera, commentando la relazione del ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti sulle procedure di infrazione europee a carico dell'Italia in campo ambientale. Per Chiara Braga, deputata e responsabile Ambiente del Pd, "ora è necessario procedere spediti, anche con i nuovi strumenti legislativi recentemente approvati dal Parlamento come la delega Appalti e il Collegato ambientale, per risolvere questioni ambientali antiche di cui spesso sono corresponsabili anche le regioni. Mi riferisco soprattutto - ha aggiuntoin una nota - alle criticità aperte su bonifiche, acqua e rifiuti, in particolare sulle discariche. Una delle priorità chiave per il nostro Paese è infatti quella dell'efficienza nell'uso delle risorse e nella riduzione dei rifiuti.
(Public Policy)