Ambiente, Velo: ddl agenzie strumento efficace, rafforza attivita' controllo e tutela


Il Sottosegretario: "Potenzia e rende omogenei i controlli e le attivita' di prevenzione sul territorio"
"Dopo la legge sugli ecoreati, con l'approvazione del disegno di legge di riforma delle agenzie ambientali si consente al Paese di avere adeguati strumenti per il controllo, il monitoraggio e per la prevenzione nei territori". Lo afferma a margine dell'approvazione del Ddl sulle agenzie ambientali, la sottosegretaria all'Ambiente, Silvia Velo. "Si tratta - ha spiegato Velo - di un provvedimento che rafforza e armonizza le attivita' di controllo in materia di protezione ambientale di acqua, aria e territorio attribuite a Ispra e alle Arpa e che, da oggi, faranno parte di un Sistema Nazionale integrato, un soggetto autorevole e indipendente. L'obiettivo - ha continuato Velo - e' quello agire sul territorio nazionale con verifiche, controlli e azioni di contrasto all'inquinamento in modo omogeneo per tutte le Regioni. La legge, infatti, prevede l'istituzione dei Lepta, i livelli essenziali delle prestazioni tecniche ambientali, un parametro di riferimento che vincolera' le attivita' delle Agenzie il cui raggiungimento verra' definito dall'Ispra mediante uno specifico programma triennale approvato dal Ministero dell'Ambiente. Un altro aspetto importante della legge - ha continuato la sottosegretaria Velo - riguarda la realizzazione di un sistema informativo nazionale ambientale alimentato dai sistemi informativi regionali ambientali in modo da creare una banca dati di informazioni e di conoscenze preziose a livello nazionale. Con questa legge - ha concluso Velo - rafforziamo, da un lato le attivita' di protezione ambientale fino a oggi devolute in modo frammentario a una pluralita' di soggetti senza un vero e proprio coordinamento e, dall'altra, utilizziamo in modo piu' efficace le risorse finanziarie e le professionalita' umane disponibili"
(ilVelino/AGV NEWS)