Smog. Braga (PD): allarmante dato AEA su decessi per inquinamento



 "E' allarmante quanto emerge dal nuovo rapporto dell'Agenzia europea dell'Ambiente (Aea) sulla qualita' dell'aria in Europa.

L'INQUINAMENTO atmosferico rimane il piu' grande pericolo per la salute ambientale in Europa, con una conseguente minore qualita' della vita a causa di malattie e una stima, al 2016, di 467.000 morti premature ogni anno in 41 Paesi europei". Lo afferma Chiara Braga, deputata e responsabile nazionale Ambiente del Partito Democratico, commentando i dati odierni nuovo rapporto dell'Agenzia europea dell'Ambiente (Aea) sulla qualita' dell'aria in Europa. "Lo smog- aggiunge- non e' infatti solo un problema ambientale ma danneggia fortemente la salute: sino al 2015 era di 84.400 il numero annuale delle morti premature in Italia stimato sempre dall'Agenzia ambientale europea (59.500 per Pm 2.5, 3.300 per l'ozono, 21.600 per il biossido di azoto), mentre una ricerca nazionale su 10 citta' (inclusa Roma), certifica che vivere vicino a strade trafficate sia responsabile del 15-30% di casi di asma (eta': 0-17 anni) e di cardiopatia ischemia e di broncopneumopatia cronica ostruttiva (eta': oltre 65 anni). E la Pianura Padana e', anche per ragioni geografiche e demografiche, l'area piu' colpita. Il governo Renzi, oltreche' sul piano CasaItalia sulla riqualificazione degli edifici per agire sul risparmio energetico e la riduzione delle emissioni, punta sulla mobilita' sostenibile per creare citta' piu' vivibili e meno inquinate. Gia' nella Stabilita' 2016 il Ministro Delrio, d'intesa con il Ministro Galletti, ha previsto un programma di finanziamenti destinato alla realizzazione di una rete di piste ciclabili su tutto il territorio nazionale e del GRAB, il grande raccordo anulare delle bici a Roma, cosi' come cura del ferro per le citta' piu' trafficate. Unica metropoli che sembra fare marcia indietro sullo sviluppo di una rete efficiente di metropolitane? Roma guidata dal sindaco M5S Virginia Raggi".

(Dire) 14:12 23-11-16 NNNN