Contatti

Contenuti del sito
Scrivi al webmaster

Segreteria
Scrivi alla segreteria

06 695321 (centralino)
320 4597710
dalle 9,30 alle 16,30

presso Sede PD
via Sant'Andrea delle Fratte 16
00187 Roma
 

FB Fans



Link a tema

Login

Milleproroghe, senatori Pd “Ok a misure sul sisma. Impegni mantenuti”


Hanno passato il vaglio della Commissione Bilancio e della Commissione Affari costituzionali del Senato cinque emendamenti al dl Milleproroghe riguardanti il sisma 2012 presentati dai senatori emiliani del Pd Stefano Vaccari, Claudio Broglia e Maria Cecilia Guerra.

Tra questi la proroga fino alla fine del 2017 della sospensione dei mutui accesi dai privati sulle case ancora inagibili; la proroga fino al 2018 della sospensione del pagamento delle rate dei mutui concessi dalla Cassa depositi e prestiti agli Enti locali; la proroga al 2019 delle cosiddette Zone franche urbane e la proroga dell’esenzione dal pagamento dell’Imu sugli edifici ancora inagibili fino al 31 dicembre 2018. Ben cinque emendamenti al decreto Milleproroghe riguardanti il sisma del 2012, presentati dai senatori emiliani del Pd Stefano Vaccari, Claudio Broglia e Maria Cecilia Guerra, hanno passato il vaglio della Commissione Bilancio del Senato, lo scoglio più insidioso visto che misura la compatibilità economica dei provvedimenti. Sono entrati, quindi, nel decreto la proroga fino alla fine del 2017 della sospensione dei mutui accesi dai privati sulle case ancora inagibili; la proroga fino al 2018 della sospensione del pagamento delle rate dei mutui concessi dalla Cassa depositi e prestiti agli Enti locali; la proroga al 2019 delle cosiddette Zone franche urbane e la proroga dell’esenzione dal pagamento dell’Imu sugli edifici ancora inagibili fino al 31 dicembre 2018. A queste proroghe si aggiunge la riduzione del taglio per i Comuni del 50% del Fondo di solidarietà, provvedimento che riguarda tutti i Comuni terremotati, anche quelli del Centro Italia. Per quelli emiliani si tratta di 4,5 milioni circa che vengono restituiti ai Comuni. “Siamo particolarmente soddisfatti del risultato raggiunto – confermano i senatori Vaccari, Brogliae Guerra – Ancora una volta, a distanza di quasi cinque anni dal sisma che colpì le nostre terre, siamo stati in grado di affermare le ragioni e le richieste provenienti dal livello locale verso il livello nazionale. Mentre altri partiti parlano e basta, gridando al lupo, ci siamo fatti portavoce a Roma, presso il Governo, delle esigenze espresse dai nostri territori, in continuo contatto con cittadini, imprese, Comuni e Regione. Una modalità virtuosa che, in questi anni, e ancora una volta, si è rivelata efficace e produttiva”. I provvedimenti hanno passato il vaglio anche della prima Commissione Affari costituzionali.

Gli emendamenti sono a firma di Stefano Vaccari, Claudio Broglia e Maria Cecilia Guerra