Speciale energia: Realacci (commissione Ambiente della Camera), strategia nazionale e politiche sul clima possono produrre occupazione

La riscrittura della Strategia energetica nazionale (Sen) non puo' che essere un progetto per tutto il governo e per l'Italia, che deve rispondere anche agli impegni previsti dall'Accordo di Parigi contro i mutamenti climatici.

 

La Sen e le politiche sul clima sono due facce della stessa medaglia e possono produrre una nuova economia e occupazione. Lo afferma Ermete Realacci, presidente della commissione Ambiente Territorio e Lavori pubblici della Camera, sull'audizione ieri alle Commissioni riunite VIII e X del ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda e del ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti sulla revisione della Sen. "La nuova Sen e' una frontiera importante per l'innovazione, per la competitivita' del nostro sistema produttivo e per il futuro del paese - aggiunge Realacci in un comunicato -. E' necessario che venga condivisa, gia' nella fase di elaborazione, con tutte le istituzioni, con il mondo delle imprese e con la societa' con un confronto pubblico. Un'Italia che fa l'Italia ha nella green economy e nella Sen un'occasione per produrre ricchezza e lavoro, per rafforzare il suo posto nel mondo". 
(Nova)