Contatti

Contenuti del sito
Scrivi al webmaster

Segreteria
Scrivi alla segreteria

06 695321 (centralino)
320 4597710
dalle 9,30 alle 16,30

presso Sede PD
via Sant'Andrea delle Fratte 16
00187 Roma
 

FB Fans



Link a tema

Login

Ambiente. Realacci: ok Mattarella, Italia sia protagonista su clima



"Le parole del Presidente della Repubblica in occasione della Giornata mondiale dell'ambiente sono uno stimolo affinche' l'Italia, anche in vista del G7 ambiente di Bologna, sia protagonista sui temi dei mutamenti climatici dopo l'irresponsabile stop di Donald Trump".

Cosi' Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera, commentando le dichiarazioni del Presidente della Repubblica Mattarella in occasione della Giornata Mondiale dell'Ambiente. Il Presidente Mattarella "ci ricorda come il tema ambientale abbia una portata globale e sia fortemente interconnesso con tutti i settori della nostra vita sociale- spiega Realacci- il suo richiamo al 'desiderio di pace, di bellezza, di coesione sociale, di cooperazione tra i popoli' deve essere uno stimolo per tutti, a partire dalla politica, per capire che parlare oggi di ambiente non vuol dire solo affrontare il tema - enorme - del futuro dell'umanita', ma riguarda anche la sfida per una nuova economia e uno sviluppo piu' a misura d'uomo. In Italia, come affermato dal rapporto GreenItaly di Fondazione Symbola e Unioncamere, piu' di un'impresa su quattro dall'inizio della crisi ha scommesso sulla green economy, che nel nostro Paese significa piu' innovazione, ricerca, design, qualita' e bellezza. Sono infatti oltre 385mila le aziende italiane "green", ossia il 26,5% del totale di industria e servizi". Sono legate all'ambiente, lo scorso anno, "249.000 nuove assunzioni fra green jobs in senso stretto e figure ibride con competenze green: pari al 44,5% della domanda di lavoro non occasionale. Quota che sale fino al 66% nel settore ricerca e sviluppo. Quando l'Italia fa l'Italia puo' affrontare a testa alta le sfide del futuro", termina Realacci.  (DIRE)