Contatti

Contenuti del sito
Scrivi al webmaster

Segreteria
Scrivi alla segreteria

06 695321 (centralino)
320 4597710
dalle 9,30 alle 16,30

presso Sede PD
via Sant'Andrea delle Fratte 16
00187 Roma
 

FB Fans



Link a tema

Login

Caporalato Latina, Realacci: fatti gravissimi che non rispettano la dignità umana



"La vergognosa piaga del caporalato in agricoltura ha una nuova declinazione: come emerge dall'articolo di Antonio Maria Mira pubblicato oggi su Avvenire e da quello di Florian Bulfon su L'Espresso, per sfruttare manodopera facilmente ricattabile e non sindacalizzata i caporali reclutano ora anche migranti e richiedenti asilo ospitati nei centri di accoglienza.

Accade ad esempio Latina, dove molti ospiti del Centro di Accoglienza Straordinaria (CAS) vengono reclutati dai caporali per lavorare irregolarmente alla raccolta di cocomomeri e meloni a pochi euro l'ora. Stando alla testimonianza di Marco Omizzolo, responsabile scientifico della cooperativa InMigrazione, questa nuova forma di sfruttamento sarebbe la risposta dei caporali alla crescente sindacalizzazione della comunità indiana dei Sikh, presente da anni nel Pontino, e sarebbe solo la punta dell'iceberg di un grave ed esteso sfruttamento dell'immigrazione. Contro questi fatti gravissimi ho depositato una interrogazione ai ministri degli Interni, del Lavoro e dell'Agricoltura. Considerando che la legge n.199/2016 contro il caporalato estende responsabilità e sanzioni anche agli imprenditori che fanno ricorso all'intermediazione dei caporali, ai ministri interrogati ho chiesto quali strumenti intendano mettere in campo per rafforzare i controlli e limitare questi casi di sfruttamento che configurano reati gravissimi contro i diritti dei lavoratori, il diritto d'asilo nei casi previsti, la dignità umana e disonorano l'Italia". Lo afferma Ermete REALACCI, presidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera, depositando l'interrogazione sul caporalato.(9Colonne)