Contatti

Contenuti del sito
Scrivi al webmaster

Segreteria
Scrivi alla segreteria

06 695321 (centralino)
320 4597710
dalle 9,30 alle 16,30

presso Sede PD
via Sant'Andrea delle Fratte 16
00187 Roma

FB Fans



Link a tema

Login

Bratti: “Sblocca Italia, no alla rete dei termovalorizzatori”

Norma socialmente, più che ambientalmente, inaccettabile; rafforzare gestione integrata”

“Sblocca Italia, no all’articolo 35 rivedere politica dei rifiuti”

“L’articolo 35 dello ‘Sblocca Italia’ va modificato”: questa la posizione di Alessandro Bratti, presidente nazionale Ecologisti Democratici e deputato Pd, sulle norme del decreto, che riguardano la realizzazione di una rete nazionale di impianti di recupero energetico dei rifiuti, attualmente in discussione presso la Commissione Ambiente di Montecitorio.

“La norma è socialmente, più che ambientalmente, inaccettabile. Lo smaltimento attraverso i termovalorizzatori – chiarisce Alessandro Bratti – è solo una strumento che deve fare parte di una strategia complessiva della gestione integrata dei rifiuti che non può prescindere dal recupero e riutilizzo delle materie prime e delle risorse naturali. Tutto il resto sono polemiche sterili e controproducenti. Già oggi negli impianti lombardi, emiliani, veneti e piemontesi vengono infatti trattati e smaltiti rifiuti che provengono da tutto il Paese: la differenza tra rifiuti urbani indifferenziati e rifiuti speciali non pericolosi in termini di nocività per l’ambiente e la popolazione è irrilevante”.